Un itinerario dedicato a Giambattista Tiepolo

Un itinerario dedicato a Giambattista Tiepolo

TEMPO MEDIO DI VISITA

Più giorni

MEZZI

auto



PUNTO DI PARTENZA

Valle Agredo - Massanzago

PUNTO DI ARRIVO

Vicenza

L’itinerario ripercorre la vita del celebre pittore settecentesco, dalle sue prime opere in cui è evidente il riferimento all’arte veneta di Paolo Veronese alla grande maturità artistica, dove luce, forme e colore connotano il suo stile.

1° GIORNO Valle Agredo La prima tappa del nostro itinerario è Massanzago, Villa Baglioni dove potrete ammirare gli affreschi del giovane pittore.

1° GIORNO Valle Agredo  La prima tappa del nostro itinerario è Massanzago, Villa Baglioni dove potrete ammirare gli affreschi del giovane pittore.
Straordinaria la villa veneta, oggi sede del comune di Massanzago La dimora di Massanzago doveva costituire un “marchio di famiglia”, confacente a un vero e proprio palazzo in terraferma. La trasformazione più rilevante interessò proprio il corpo centrale, innalzato di un terzo piano e riccamente decorato all’interno: il committente si rivolse infatti a Giambattista Tiepolo, affrescò il salone al primo piano. Vai alla scheda

Tiepolo è stato preceduto in Valle Agredo da altri celebri pittori come Palma il Giovane, Crosato, Andrea da Murano.

Vi consigliamo di consultare l’itinerario Pittura in Valle Agredo e approfondire la conoscenza dei luoghi in cui questi illustri pittori hanno lavorato.

2° GIORNO da Valle Agredo a Venezia

Da Valle Agredo prendere il treno in direzione Venezia. Il capoluogo veneto ha ospitato più volte il celebre pittore e ha assistito alla sua maturità e affermazione nell’ambiente veneziano. Vi consigliamo di visitare per primo i luoghi in cui esordì il giovane pittore negli anni 1722/23:

Chiesa di San Stae

Chiesa di San Stae
La chiesa veneziana dedicata a San Eustachio Placido​, conserva al suo interno il Martirio di San Bortolomeo, opera in cui si nota già il colorismo vibrante del pittore, tanto apprezzato dalla committenza aristocratica dell’epoca. Vai alla scheda

Chiesa di Ospedaletto

Chiesa di Ospedaletto
La chiesa​ realizzata da Andrea Palladio nel 1575, ospita al suo interno opere di Jacopo Palma il Giovane e il Sacrificio di Isacco di Tiepolo. Vai al sito

Concluse le visite dirigetevi verso la Scuola Grande dei Carmini, dove ancora oggi sono conservate 9 tele del pittore che riflettono una tecnica più matura e cosciente.

Scuola Grande dei Carmini

Scuola Grande dei Carmini
​La Scuola Grande di Santa Maria dei Carmini è l’ultima delle otto scuole grandi di Venezia, che ospitò tra il 1739/40 Tiepolo. Vai al sito

Le ultime tappe veneziane sono: Palazzo Ducale e Palazzo Ca' Rezzonico.

Palazzo Ducale

Palazzo Ducale
Il Palazzo Ducale, anticamente anche Palazzo Dogale in quanto sede del doge, è uno dei simboli della città di Venezia e capolavoro del gotico veneziano. All’interno, nella Sala delle Quattro Porte, è conservata la celebre opera Nettuno che offre i doni a Venezia di Giambattista Tiepolo. Vai al sito

Per concludere, non perdete l’occasione di visitare la città più magica al mondo, lasciandovi guidare dall’atmosfera veneziana!

Per concludere, non perdete l’occasione di visitare la città più magica al mondo, lasciandovi guidare dall’atmosfera veneziana!

3° GIORNO da Valle Agredo a Padova e dintorni.

Basilica di Sant'Antonio

Basilica di Sant'Antonio
La Basilica di Sant’Antonio, conosciuta con il nome “Il Santo”, è il centro religioso più importante della città,costruita nel 1232 per custodire la tomba del frate francescano Antonio, morto a Padova nel 1231. L’interno della basilica è un concentrato di capolavori uno fra tanti o Tiepolo con il Martirio di Sant’Agata. Vai al sito

Dopo una visita alla città vi consigliamo di dirigervi verso Strà (Venezia) per ammirare l’ultimo grande capolavoro dell’artista: Villa Pisani.

Villa Pisani - Strà (Venezia)

Villa Pisani - Strà (Venezia)
​Villa Pisani, considerata da molti come la Regina delle ville venete è situata lungo la celebre Riviera del Brenta conserva arredi e opere d’arte del Settecento e Ottocento tra cui il capolavoro di Giambattista Tiepolo Gloria della famiglia Pisani affrescato sul soffitto della Sala da Ballo. Vai al sito

4° GIORNO da Valle Agredo a Vicenza

Prima di visitare la meravigliosa città di Vicenza di consigliamo di visitare Villa Valmarana ai Nani dove Tiepolo insieme al figlio affrescò tutta la villa con storie tratte dalla mitologia.

Villa Valmarana ai Nani

Villa Valmarana ai Nani
Il complesso della Villa Valmarana ai Nani a Vicenza, Palazzina, Foresteria e Scuderia, prende il nome dalle statue dei 17 nani del muro di cinta, probabilmente di Francesco Uliaco su disegno di Giandomenico Tiepolo.​ nella Palazzina e nella Foresteria si manifesta la maestria del pittore. Vai al sito