Un itinerario dedicato ad Andrea Palladio

es

Più giorni

es

auto



es

Valle Agredo - Piombino Dese

es

Vicenza

​Un itinerario alla scoperta delle architetture palladiane in Veneto.

​Un itinerario alla scoperta delle architetture palladiane in Veneto.

1° GIORNO Palladio in Valle Agredo e nel trevigiano

Vi proponiamo tre esempi di ville palladiane presenti nel territorio e alcuni suggerimenti per approfondire la conoscenza della Valle Agredo.

​Villa Cornaro (SOLO periodo estivo)

​Villa Cornaro (SOLO periodo estivo)
Questa villa è un’opera matura del famoso architetto Andrea Palladio, realizzata tra il 1552 e il 1554. È il primo esempio monumentale diaccorpamento delle funzioni di residenza e di svago, con gli appartamenti per i proprietari al piano superiore. La decorazione pittorica fu realizzata da Mattia Bortoloni all’inizio del XVIII secolo. Vai alla scheda

​Villa Emo a Fanzolo di Vedelago

​Villa Emo a Fanzolo di Vedelago
La villa edificata da Andrea Palladio per Leonardo Emo tra il 1550 e il 1560 è una delle migliori realizzazioni del grande architetto vicentino: qui il connubio tra funzionalità legate alle attività produttive ed esigenze di rappresentanza e diletto del proprietario è perfetto e risolto in maniera geniale, con un elegante impianto lineare. Dal corpo centrale, valorizzato dallo scalone monumentale e dalla loggia, partono le due lunghe braccia delle barchesse, chiuse da torri-colombaie. L’interno è quasi interamente affrescato da Giovan Battista Zelotti, allievo del Veronese, che intorno al 1565 realizzò cicli a soggetto mitologico e allegorico. Vai alla scheda

​Villa Barbaro a Maser (TV)

​Villa Barbaro a Maser (TV)
Fu concepita attorno al 1550 da Andrea Palladio come sede prestigiosa della tenuta agricola dei fratelli Daniele e Marcantonio Barbaro, i quali per la decorazione chiamarono il pittore Paolo Veronese e lo scultore Alessandro Vittoria. Vai al sito

Se non siete ancora stanchi Treviso vi aspetta per una serata indimenticabile!

Se non siete ancora stanchi Treviso vi aspetta per una serata indimenticabile!

2° GIORNO Continua la scoperta e la visita alle più straordinarie opere del celebre architetto. Da Valle Agredo ci spostiamo a Venezia

Da Valle Agredo prendere il treno in direzione Venezia. Giunti alla stazione di Santa Lucia, inizia la visita! Prendete il vaporetto Linea 2 dalla stazione con destinazione Redentore. Vi consigliamo di visitare 3 luoghi identificativi dell’architettura palladiana:

Chiesa del Redentore

Chiesa del Redentore
La basilica del Santissimo Redentore, più nota semplicemente come chiesa del Redentore, è un importante edificio religioso di Venezia progettato dall’architetto Andrea Palladio nel 1577 sull’isola della Giudecca. Vai al sito

Chiesa delle Zitelle

Chiesa delle Zitelle
La chiesa di Santa Maria della Presentazione, detta comunemente delle Zitelle, è un edificio religioso ubicato all’estremo orientale dell’isola della Giudecca. Vai al sito

Chiesa San Giorgio

Chiesa San Giorgio
San Giorgio Maggiore, basilica sull’Isola di San Giorgio Maggiore,fu progettata da Andrea Palladio che realizzò anche il refettorio. La basilica si affaccia sul Bacino di San Marco. Vai al sito

Concluse le visite dedicate il pomeriggio alla scoperta della città, tornando verso il centro storico con il vaporetto linea 2 e scendete a Zattere per visitare Punta della Dogana e Chiesa della Salute o fermata San Zaccaria per visitare Palazzo Ducale, Biblioteca Marciana e Piazza San Marco

Concluse le visite dedicate il pomeriggio alla scoperta della città, tornando verso il centro storico con il vaporetto linea 2 e scendete a Zattere per visitare Punta della Dogana e Chiesa della Salute o fermata San Zaccaria per visitare Palazzo Ducale, Biblioteca Marciana e Piazza San Marco

3° GIORNO Continua la scoperta e la visita alle più straordinarie opere del celebre architetto. Da Valle Agredo ci spostiamo a Vicenza.

Vi consigliamo di visitare il centro storico vicentino nella mattinata e in particolare i seguenti luoghi:

Basilica Palladiana

Basilica Palladiana
La Basilica Palladiana è l’edificio simbolo di Vicenza. Progettata dal grande architetto e completata nel 1614, è stata inserita dall’Unesco nella lista dei beni patrimonio dell’umanità. Vai al sito

Teatro Olimpico

Teatro Olimpico
Il Teatro Olimpico, progettato da Palladio nel 1580, è il primo e il più antico teatro stabile coperto dell’epoca moderna. Vai al sito

Dedicate la mattinata alla scoperta della città. Ogni monumento si ispira al celebre architetto.

Se volete approfondire la visita della Vicenza palladiana, consultate questo sito

Prima di lasciare Vicenza, una tappa imprendibile, che chiude il nostro itinerario è La Rotonda di Palladio.

La Rotonda

La Rotonda
​Uno degli ultimi capolavori di Palladio, la villa fu commissionata da Paolo Alberico nel 1570. Una realizzazione dalla simmetria perfetta, un’icona della monumentalità. Vai al sito